Loading

Katia Pepe – Un diario mai scritto

Katia Pepe

katia-pepe
katia-pepe-foto

Laureata in Cultura e Stilismo della Moda presso l’Università degli Studi di Firenze, da
anni colleziono esperienze varie, come costumista, sarta, designer, artista, nell’ideazione e
creazione di allestimenti, installazioni, fotografie, video, arte, musica, mostre, ecc.
Adoro lavorare con le immagini e con tutto ciò che è visuale: il mio motto è “datemi un concetto e lo farò diventare immagine…”. Per questo motivo, oltre al costume e alla moda, mi sono accostata e man mano appassionata al mondo della fotografia, alla grafica e all’editing, avendo frequentato un corso di fotografia analogica in ambito universitario e, più di recente, i corsi di fotografia digitale e le iniziative organizzate presso il FotoClub Vinci.
Attualmente lavoro autonomamente occupandomi di costume, moda, allestimento, fotografia, grafica per privati, professionisti e associazioni. Partecipo attivamente alla realizzazione di molti spettacoli, performances ed eventi artistico-culturali, videoclip e shooting pubblicitari. Mi occupo di elaborazioni e ritocco di immagini, realizzazioni di dossier grafici di concept-design e moodboard. Ho realizzato progetti di allestimento spazi, eventi artistici e mostre fotografiche.

Un diario mai scritto

Matera era uno spazio vuoto, un foglio bianco, era come un racconto accennato, un diario mai scritto. L’umano non si percepiva, quasi non c’era, era solo un puntino nel dedalo di grotte e strade e pietra argentea. La dimensione urbana nasceva nelle cavità della terra e conduceva per mano tra case e chiese fino alle piazze, alla luce del sole, fin che la vista si estendeva al versante opposto, sul burrone e la parete rocciosa e aspra. Poi si fermava e, al calar del sole, diventava ombra ed era fatta di luci che si accendevano con lentezza al crepuscolo.
Questi sono appunti di un diario mai scritto da una lucana d’origine che ama profondamente Matera e i suoi Sassi, che non manca mai di far loro visita di anno in anno, ogni volta che torna in Basilicata, e che, se le parli della città, ti risponde: “Oggi, a me, Matera non piace più!”

C’era una volta l’incanto
Via Giovanni XXIII 1, Vinci

Orario di Apertura:
Lunedì: 16.00 – 19.00
Martedì – Sabato: 9.30 – 13.00 / 16.00 – 19.00
Domenica e chiuso

Condividi