Loading

Marco Lombardi

#contenuti

Museo Leonardiano
02/12/2017 – 12/02/2018
Tutti i giorni: 9.30-18.00
Chiusura biglietteria: 17.15
25/12 e 1/1: 15.00-19.00

MARCO LOMBARDI
Nato nel 1977 e residente a Ponsacco (Pisa)Dopo la Laurea presso l’Università di Architettura a Firenze, ha collaborato con importanti studi come Claudio Nardi Architects di Firenze e l’azienda Edra. Dal 2005 è attivo nel campo dell’arte con mostre personali e collettive e nel 2010 fonda l’Officina Creativa Lombardi, uno studio che si occupa di ricerca e sperimentazione nel campo dell’arte, dell’industrial design, dell’architettura e della moda.
Nel 2011 diviene cofondatore  dello studio ML2, attivo nella progettazione di prodotti d’arredo per importanti aziende nel campo dell’industrial design . Dal 2012 collabora con l’azienda Giannoni & Santoni come responsabile dell’ufficio creativo.

La ricerca artistica parte da una continua esplorazione dell’essere e dei suoi mutevoli e molteplici significati. La creazione nasce dal voler rendere concreta e indelebile un’emozione, trascrivendo in un’opera tangibile il flusso di energie vitali che dal mondo intorno a noi ci giungono e che noi assorbiamo con la nostra personale interpretazione. Questo movimento, questa fluida circolazione di energia pura viene accentuata dall’utilizzo di materiali di recupero, che contengono in se la storia della loro vita passata ma vengono reintrodotti nel mondo rinnovati, arricchiti di nuovi significati. Nasce quella che l’artista definisce “Contenuti e Contenitori”, una rassegna di opere che esplora e racconta questa esplosione di linfa vitale, immortala l’attimo dell’emozione da cui nasce l’opera e che l’opera stessa vuole raccontare. L’essere umano diviene anch’esso contenitore, da cui far scaturire energia pura, sotto sembianze via via mutevoli…a volte ad esempio come entità  intellettuale pura, candida e libera come una nuvola, altre volte sotto forma di pensieri che si materializzano nell’opera dell’artista come luminose meteore in un cielo.

In questo viaggio interiore s’inserisce in più di un’occasione la figura della Gioconda di Leonardo, come evoluzione della sperimentazione artistica dell’autore sul tema dei contenitori e dei contenuti, intesi in senso più ampio rispettivamente come significante e significato profondo.  

Inizia così un percorso di continua ricerca dell’essenza , giocando con quello che è  un simbolo dell’arte di tutti i tempi, che ci affascina con la sua misteriosa bellezza e che in quest’occasione troviamo invece celata dietro un velo di mistero, quasi a creare un’estensione esterna e fisicamente tangibile della tecnica dello sfumato leonardesco e con quei suoi occhi ammalianti inaspettatamente bendati non gli è permesso di traviare e incantare l’osservatore. Così invita lo spettatore ad intraprendere un viaggio di scoperta del mistero del non tangibile, della sostanza, dell’essenza, trascendendo i limiti delle forme sensibili.

Marco Lombardi Gioconda
opera di marco lombardi
opera di marco lombardi
officina-creativa-lombardi